Digitalisation in energy: challenges and opportunity for consumers and security of the system

Venerdì, 21 Giugno 2019

PÉRUZY: I DATI PER I CONSUMATORI, UNO DEI PILASTRI DELLA TRANSIZIONE ENERGETICA

Acquirente Unico è stato tra i protagonisti nell’ambito dell'annuale Settimana europea dell'Energia sostenibile (EUSEW) svoltasi a Bruxelles e dedicata ai temi del settore dell’energia. Transizione energetica, il ruolo sempre più centrale dei consumatori, l’importanza dei dati e del loro utilizzo unito a strumenti efficienti, sono stati alcuni dei temi toccati dal Presidente e AD Andrea Péruzy.

  La Settimana europea dell'Energia sostenibile è un evento annuale che vede la partecipazione  di autorità pubbliche, soggetti internazionali ma anche imprese private e consumatori, per promuovere attività volte al risparmio energetico e ad una transizione verso energie più rinnovabili, secondo gli obiettivi dell'Unione dell'energia della Commissione Juncker: “un’Unione europea dell'energia garantirà all'Europa un'energia sicura, ecocompatibile e a prezzi ragionevoli. Un uso più assennato dell'energia, unitamente alla lotta ai cambiamenti climatici, è al tempo stesso uno stimolo a favorire la crescita e creare nuovi posti di lavoro e un investimento nel futuro dell'Europa”.

Durante la EUSEW, Andrea Péruzy - Presidente e AD di Acquirente Unico - è intervenuto al convegno “Digitalisation in energy: challenges and opportunity for consumers and security of the system”, con la partecipazione di Luis Cabra (Executive Managing Director of Technology Development, Resources and Sustainability, Repsol), Jane Chang (Executive Advisor, Group Technology and Innovation, Centrica) e Bruno Liebhaberg (Director General, CERRE). All’evento non ha potuto prendere parte Dominique Ristori (Director General of DG Energy), sostituito da Tadhg O’Briain (Head of Unit at the Directorate General for Energy’s retail), perché è dovuto intervenire alla chiusura di un evento della Energy Week al posto del commissario Maroš Šefčovič, ma che ha comunque inviato un messaggio video contenente il suo intervento.

 “Stiamo andando verso un nuovo sistema energetico, basato su una trasformazione digitale: nuovi servizi e nuove opportunità per le persone e per la crescita economica. Acquirente Unico, in questo scenario, contribuisce all’attuazione delle direttive europee, a volte anche anticipandole, come nel caso dei servizi offerti al sistema e ai consumatori dal Sistema Informativo Integrato”. E’ quanto ha detto Andrea Péruzy parlando della trasformazione digitale che sta cambiando il sistema energetico, evidenziando l’importanza di quanto Acquirente Unico sta facendo non solo per il proprio settore di riferimento del nostro Paese ma anche in campo europeo.

In questo contesto di cambiamento l’importanza della digitalizzazione è stata evidenziata dal Presidente e AD, sempre durante il suo intervento: “Le tecnologie digitali stanno rendendo i sistemi energetici più connessi, intelligenti, efficienti, affidabili e sostenibili. I progressi in termini di dati, analisi e connettività consentiranno una gamma di nuove applicazioni digitali, a disposizione di un consumatore sempre più  proattivo”.

Proprio la disponibilità dei dati, quindi, rappresenta il fondamento di ogni azione informata, e il primo passo è fornire ai consumatori l'accesso ai propri dati sull'utilizzo di energia. Ma i dati devono essere fruibili ai consumatori in modo trasparente, sicuro e regolamentato, e su questo Péruzy ha dichiarato: “In  termini di  gestione dei flussi di dati il Sistema Informativo Integrato, gestito da AU, è un modello italiano che suscita interesse in Europa: oltre a ridurre i costi, riduce le barriere all'ingresso per i nuovi operatori, creando condizioni di parità nei complessi mercati dell'energia. È proprio grazie al SII che oggi è disponibile il Portale Offerte e, da luglio, il Portale Consumi sempre gestiti da AU, sono strumenti che stimolano la competitività:  acquisendo sempre maggiore consapevolezza, e avendo a disposizione informazioni dettagliate sui propri consumi e situazioni contrattuali, i consumatori possono davvero valutare l’offerta migliore per le proprie esigenze ”.

Azioni importanti e necessarie sia per il corretto funzionamento dei mercati, che per supportare in modo adeguato i futuri sviluppi ed evoluzioni. Ma quanto trattato da solo  non basta. Un mercato più affidabile e competitivo non può fare a meno di un efficace albo dei venditori, cruciale per la concorrenza, e un innovativo e trasparente modello di gestione degli oneri di sistema.

 

Link: Comunicato Stampa

Link: Uscite a Margine